atletica latina
 
Indoor 2008

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Atletica – Partenza a tutto gas per l’Asi Latina
De Blasio, Mansutti, Trivellato e Bellagamba esordio ok!


Fabio Bellagamba

Gennaro Spina

Agli appassionati di atletica che credono nei detti popolari, sicuramente sarà balenato il classico: “se il buongiorno si vede dal mattino…”. Ci riferiamo alla prima uscita dei portacolori dell’Asi Atletica Latina che si sono sobbarcati un doppio esordio regionale diviso tra campestre ed indoor.
Nell’ippodromo di Tor di quinto a Roma, prima prova dei campionati di società di Cross assoluto e gare di contorno giovanili nell’ambito del Cross del Tevere. Ulteriore conferma della nuova dimensione atletica di Carlo De Blasio, protagonista della gara juniores che concludeva al terzo posto insediando fino all’ultimo metro il quotato romano Iovenitti. Segni di crescita anche per la sorella Veronica, e piazzamenti confortanti per i gemelli Molinari in una distanza, sette chilometri, a loro poco congeniale ma importante per costruire risultati futuri.
Bella soddisfazione nella gara dei ragazzi under 13, che vedeva Stefano Mansutti tagliare per primo il traguardo per la gioia di tutto il clan dell’atletica. Stefano, grande tigna in gara, proviene da un ceppo etnico altamente sportivo e nello specifico atletico; in famiglia tutti e cinque fanno sport e può vantare origini nobili, con il nonno Valentino che può vantare due titoli italiani assoluti negli anni ’50 e lo zio Franco atleta di livello nazionale ed attuale presidente della Fidal provinciale.
Passando alle indoor disputate nell’impianto coperto di Rieti, troviamo un doppio successo grazie al duo Bellagamba - Trivellato.
Fabio, sprinter vi vecchia razza, dopo una discreta batteria dei 60 metri corsa in 7”10 eguagliando il proprio record personale, si esaltava in finale mettendo tutti in fila ed abbassando il proprio record a 7”03.
Si tratta della seconda prestazione su tutto il territorio nazionale per la categoria juniores e di un tempo che dovrebbe permettere la ricerca del podio nei campionati under 19 in programma la seconda domenica di febbraio ad Ancona.
Non era da meno Mauro Trivellato nei 60 ad ostacoli; nonostante un piccolo risentimento ad un polpaccio, si dimostrava autoritario sia in batteria, dove siglava già il nuovo record personale in 8”52, che in finale dove si migliorava ulteriormente scendendo ad 8”41, tempo di grande interesse tecnico. Per lui la prestazione, al momento, dovrebbe significare la terza piazza nazionale tra gli under 17.
Da non sottovalutare la prova dell’irrefrenabile Gennaro Spina nel salto con l’asta in quella che, praticamente, è stata la gara d’esordio vera e propria nella specialità. Il diciassettenne si migliorava ripetutamente fino all’interessante misura di 3,10: veramente niente male in considerazione che solo da tre mesi effettua degli allenamenti specifici sotto l’occhio esperto di Luigi Vitillo.
 “Come inizio stagione non ci possiamo lamentare – a parlare è il prof.Giampiero Trivellato factotum del sodalizio pontino – abbiamo centrato già qualche grossa performance, anche se i nostri obiettivi sono incentrati nella parte estiva dove puntiamo particolarmente sulle squadre under 17 ed under 23 e non disdegniamo di tornare competitivi anche con gli assoluti. I buoni responsi di questo periodo invernale sono frutto di una regolare programmazione ma soprattutto corroboranti per il futuro.”